Utilizzo di stagisti: un’arma a doppio taglio

Le misure preventive e protettive per la sicurezza nei luoghi di lavoro sono tantissime e ben distinte in base a svariati fattori, ma in ogni caso è categorico il loro rispetto. La classificazione del settore di rischio ATECO ci aiuta a riconoscere il grado di pericolosità della nostra attività e le azioni necessarie per la propria tutela. Come ben sappiamo i responsabili in materia di sicurezza è il datore di lavoro  e  i sui delegati, ma sappiamo anche che non sempre queste figure rispettano quanto previsto dalla normativa. Uno dei casi più eclatanti è l’utilizzo di lavoratori “non dichiarati” (volgarmente in nero) o di stagisti con una formazione in materia scarsa o inesistente. Eppure ormai dovremmo sapere bene che prima di svolgere qualsiasi mansione è obbligatoria la formazione in materia di sicurezza sul lavoro.

 

La sicurezza nei luoghi di lavoro anche se si sceglie l’utilizzo degli stagisti

Come denunciato da La Repubblica poco fa, può accadere che chi non ha preparazione sufficiente per svolgere un lavoro possa far subire dei gravi danni all’azienda per cui opera. In tal caso si parlava di un’ingente perdita economica, ma non dimentichiamo che anche il patrimonio è un bene che può essere tutelato con le misure di sicurezza nei luoghi di lavoro. Dunque, ben venga l’utilizzo di stagisti di ogni età, con l’unica condizione di non abbandonarli prima dell’indispensabile formazione ed affiancamento da parte di un esperto. Di fatti, se nessuno trasmette loro le modalità di intervento e le azioni preventive da adottare, non saranno mai in grado di affrontare il nuovo lavoro e tutelare la sicurezza propria e dell’azienda stessa. Il medesimo discorso è valido anche per i “veterani” istruiti solo in parte.

Prima la salute ed il benessere grazie alla sicurezza nei luoghi di lavoro

La sicurezza nei luoghi di lavoro non è solo sinonimo di misure di prevenzione e protezione da impiegare in cantiere, ma lo è anche di tutela del lavoratore, dell’azienda e di tutte le figure che vi orbitano intorno, in un’ottica più ampia di quella a cui la sicurezza è spesso relegata. L’esempio sopra citato degli stagisti è solo una piccola parte di quel che può accadere se non si è seguito l’adeguato corso di formazione in materia di sicurezza sul lavoro. “Barare” in materia non è una furbata ma l’accettazione di rischi e pericoli che si potrebbero evitare con semplicità. Sappiamo bene che per i datori di lavoro che vogliono mettersi in regola i costi aumentano, ma alla pari aumentano anche i benefici a favore di tutti.

Allora perché rischiare?

Comincia sin da subito il tuo percorso di adeguamento alla sicurezza nei luoghi di lavoro, contatta Centro Sicurezza Lavoratori per scoprire come proteggere la tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità ed offerte dal nostro team.

You have Successfully Subscribed!